Via Crucis, XIII stazione

Anno:1970 Stile:Arte sacra Materiali:Bronzo Patinato Dimensioni:cm 120 x 80 x 25 Ubicazione:Kirche zum Guten Hirten, Vienna Località: Vienna
Lo stile delle figure rappresentate nella “Via Crucis” risulta vicino alla contemporaneità ma ancora molto legato alla tradizione.

Nei volti dei personaggi rappresentati si legge l’intento di dare anima alla scultura. I corpi scarnificati fanno pensare alla corruttibilità della carne e dell’essere umano, ma queste figure riescono a conservare la loro austerità, a rimanere erette e spirituali malgrado mostrino i segni della condizione tragica della vita.
La “XIII stazione” esprime molto bene questo concetto attraverso la scena biblica della Deposizione, essa è composta da due figure che appaiono “asciugate”, consumate dalla sofferenza fisica e infine la morte (nel caso di Gesù Cristo).

Questo modo di rappresentare la figura umana è tipico dello scultore comasco, il quale creò molte altre opere di questo genere.
Vai alle opere