Italo Valenti: dal pennello alle forbici - Animazione per bambini

Home
Italo Valenti: dal pennello alle forbici - Animazione per bambini

ITALO VALENTI: DAL PENNELLO ALLE FORBICI

Animazione per i bambini ideata da Loredana Bianchi in collaborazione con Emanuela Bergantino, Elisa Ferrario e (per la danza) Francesca Sproccati
In occasione della mostra a cura di ARTRUST ITALO VALENTI - FORME presso la Gipsoteca Gianluigi Giudici


Dove: Gipsoteca Gianluigi Giudici (di fronte al Museo in erba)

Quando: dal 19 febbraio al 30 aprile, mercoledì mattina / giovedì e venerdì

Presentazione ai docenti: mostra Art brut e Italo Valenti - Forme: giovedì 16 febbraio ore 17.00 al Museo in erba e in Gipsoteca

Costo: Visita Art brut + atelier + animazione Valenti: fr. 190.- Animazione Valenti: fr. 75.- Prenotazioni: 091 835 52 54; ilmuseoinerba@bluewin.ch



L’allestimento della mostra “Italo Valenti – Forme” all’ interno della collezione della Gipsoteca Gianluigi Giudici offre l’opportunità di un dialogo fra modi d’espressione diversi (pittura – scultura). Per questa esposizione temporanea proponiamo una nuova forma di animazione che invita il bambino a mettersi in gioco per leggere l’opera d’arte con gli occhi, il corpo, la voce e le mani. I bambini sono attivamente coinvolti nell’ osservazione che li porterà a scoprire i momenti fondamentali del percorso di Valenti uomo e artista: i ricordi dell’infanzia, le storie della nonna, il passaggio dalla figurazione all’ astrazione e dalla pittura al collage. Le opere di Valenti incontrano la sensibilità dei bambini e li fanno volare con la fantasia perché assomigliano a fiabe dipinte, sono semplici e dirette.


L’animazione della durata di un’ora e un quarto prevede quattro momenti.

1- INTRODUZIONE all'artista, alla sua poetica e alle sue tecniche: osservazione e interpretazione di una scelta di opere.

2- MOVIMENTO. Interpretazione attraverso il linguaggio corporeo dei concetti di figurazione/astrazione – pittura/collage (progetto curato da Francesca Sproccati, danzatrice) Perché il corpo? ...perché la percezione corporea e la capacità di ricordare sono strettamente correlate. Dal figurativo all'astratto: passare da un corpo "mimico" a un corpo che considera spazio, tempo, peso e forze. Dal pennello al collage: sperimentare la fluidità, che si avvicina al tratto del pennello (sequenza di movimenti), per poi passare al "collage" (brevi movimenti/gesti proposti in ordine casuale).

3- NARRAZIONE. Invenzione di un racconto collettivo partendo da opere di Valenti e di Giudici.

4- ATELIER. Elaborazione di una composizione con la tecnica del collage.


Programma Atelier